bannerone int

Il secondo raduno

RDN 19-06-2000 PU


MAP 16-06-2000 Urbino
La torre d'estrazione di una vecchia miniera è il punto in cui si sono dati appuntamento i soci del Motoclub per il secondo raduno nazionale Siamo al confine tra Marche ed Emilia Romagna, vicino Pesaro, un punto della penisola in cui la passione per i motori fa parte del dna dei suoi abitanti. Nemmeno a farlo apposta a soli 20 chilometri dal luogo dell'appuntamento c'è Tavullia, un paesino balzato agli onori delle cronache per aver dato il natale a Valentino Rossi Il complesso scelto per rivedersi si chiama La Corte della Miniera. Una miniera, appunto, in cima ad una collina, in aperta campagna, ristrutturata e riconvertita ad agriturismo.Per raggiungere l'ingresso del casale si percorre un lungo sterrato. Un ottimo benvenuto per i partecipanti che continuano ad affluire durante la mattinata Il passa parola e le iniziative seguite al primo raduno hanno raggiunto il loro obiettivo. Rispetto alla prima riunione siamo molti di più, e il numero delle Xt500 parcheggiate nel piazzale di fronte alla miniera lo conferma. Sotto la torre della miniera, vecchi e nuovi soci si scambiano informazioni e suggerimenti su come utilizzare e mantenere al meglio la propria XT
Il giro in fuoristrada parte nel primo pomeriggio, dopo aver aspettato gli ultimi ritardatari. Il percorso è stato studiato dall'instancabile Ferrino, uno dei capisaldi del Motoclub. grazie anche alle "dritte" fornite dai gestori della Corte della Miniera. Sterrati veloci con buona aderenza, e frequenti puntate sulla provinciale costituiscono il menù del percorso. I tratti asfaltati sono un susseguirsi di curve. È il momento in cui chi monta gomme da asfalto può rendere pan per focaccia ai patiti delle gomme tassellate. Su finire del giro gli apripista cercano di ricompattare il gruppone oramai diviso tra smanettoni, easy riders, e chi voleva semplicemente fare una passeggiata. Si rientra alla Corte della Miniera, accolti da un buon bicchiere di vino, impolverati ma soddisfatti. Da ricordare il tradizionale cenone caratterizzato dall'ottima cucina marchigiana.

 

La galleria

Informazioni aggiuntive