bannerone int

News

BOLLO PER LE MOTO STORICHE - REGIONE LAZIO (9/9/2004)

I residenti nella Regione Lazio, possessori di moto d'epoca ultraventennali inserite nella ''Lista'' della FMI dei motoveicoli di interesse storico e collezionistico, che ricevessero una richiesta di ulteriore pagamento (una ''multa'') dall'ACI per conto della Regione Lazio, possono ricorrere ad una autocertificazione senza versare la somma richiesta. 
Questo il risultato di un accordo tra la Federazione Motociclistica Italiana e l'Ufficio Tributi della Regione Lazio, che ha accettato di assoggettare a tassa di circolazione non solo i mezzi perfettamente conservati, ma anche e soprattutto quelli che giacciono in angoli remoti di garage o di fienili, in attesa di restauro. 
Problemi applicativi hanno reso inevitabile l'invio della richiesta di pagamento, a cui tuttavia si può ovviare nel modo descritto. A Roma, inoltre, i veicoli ultraventennali "meritevoli di conservazione ed uso", ovvero di interesse storico, iscritti nel Registro Storico FMI (e nei Registri ASI, FIAT, Lancia, Alfa Romeo) non devono sottoporsi al controllo del gas di scarico (il cosiddetto ''bollino blu''), entrato in vigore, per le due ruote, a gennaio scorso. Così stabilisce una determinazione dirigenziale del Comune di Roma (la n. 703 del 2003), attestando la "difficoltà oggettiva" di controllare tali mezzi, "dotati di tecnologia inevitabilmente obsoleta".

Informazioni aggiuntive